Blog: http://SottotettiGiuseppe.ilcannocchiale.it

Alan Friedman - Questa non è l'America

Alan Friedman, seduto di fronte all'allora candidato Trump, si chiede com'è possibile che a mezzo secolo di distanza da quando aveva iniziato ad interessarsi di politica con Bob Kennedy, gli Stati Uniti offrano a se stessi ed al mondo una persona come Donald Trump. Per questo Alan Friedman ci conduce in pellegrinaggio nel proprio paese alla ricerca di una chiave interpretativa di quanto sta accadendo.

Normalmente gli Stati Uniti anticipano di qualche anno ciò che accadrà da questa parte dell'Atlantico. Il libro lascia l'impressione che le cose stiano cambiando e che America ed Europa siano molto più vicine - e simili - di quanto appaia. Si è sgomenti di fronte alla velocità con cui è stata distrutta la ricchezza della popolazione e - di conseguenza - dalla rapidità con cui si scivola nella miseria. E' vero che in Europa esiste un sistema di Welfare molto più solido che negli USA ma la lezione greca dovrebbe aver ammaestrato tutti sulla caducità degli aiuti pubblici.

Ancora più agghiacciante è la considerazione che molto probabilmente Trump deluderà le speranze dei suoi elettori, visto che la sua squadra di governo comprende coloro che ci hanno messo nel marasma in cui ci troviamo: cosa accadrà quando gli elettori si saranno resi conto che le soluzioni facili di Trump non funzionano e che addirittura rendono ancora più ricchi coloro che affamano il ceto medio?

Pubblicato il 21/4/2017 alle 8.35 nella rubrica Angolo di lettura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web