.
Annunci online

SottotettiGiuseppe
Tutte le arti hanno una sola patria: il nostro cuore assetato di bellezza
Link
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Loading

Bouvard e Pecuchet lo spettacolo teatrale
21 marzo 2019
Le avventure di Bouvard e Pecuchet finiscono sempre in catastrofi talmente gigantesche da poter essere contenute solo nel ristretto spazio di un libro: renderle visibili rischia di sminuire la portata cosmica di questi disastri.
Come se ciò non bastasse, il romanzo di Flaubert è incompiuto e volutamente frammentario, legato com’è a doppio filo al dizionario dei luoghi comuni.
Per tutti questi motivi Jerome Deschamps ha compiuto un’impresa straordinaria adattando per il teatro il capolavoro di Flaubert. E tutto è stato centrato alla perfezione: l’aspetto fisico dei protagonisti, uno allampanato e l’altro tracagnotto, la loro gestualità, il rapporto con i due comprimari, i giochi verbali, le citazioni delle diatribe filosofiche dei due statali in pensione.
Perfino l'incendio del raccolto e l'esplosione delle conserve risultano credibili e sollevano le immancabili risate del pubblico
Il divertimento è assicurato e continuo, la vis comica di Flaubert è ovunque, evidentissima e dissacrante, oggi come ieri: mi piacerebbe conoscere qualcuno che non abbia mai udito le banalità che i nostri eroi pronunciano sulla bellezza della vita in campagna o – come si usa adesso – sul valore del bio.

Il video dello spettacolo è disponibile su Youtube e Culturebox.


Mi piace meno il grande affresco dedicato all’Assunzione che domina il coro, mentre non sono privi di interesse i paramenti di Monsignore che, come i suoi colleghi salisburghesi, aveva il suo bel passaggio segreto che gli permetteva di arrivare da casa in chiesa senza farsi vedere dai fedeli.
Ma la gloria del mondo non passa facilmente: alla sua morte il vescovo ha fondato l’ospizio per anziani che ne ha tramandato il nome anche ai pavesi del ventunesimo secolo.



permalink | inviato da SottotettiGiuseppe il 21/3/2019 alle 1:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile